Free timeUn momento per sorridere!

Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrire la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito e per raccogliere dati a fini statistici in forma anonima.

Proseguendo la navigazione o cliccando su Ok, l’utente esprime il consenso ed accetta così l'utilizzo degli stessi. Altrimenti può bloccare i cookie seguendo il link a fianco. Maggiori info

Ok

Per i trattamenti dei dati che previo suo consenso, società terze non note a A.S.D. Budoshin Hukyukay potrebbero porre in essere attraverso i cookie, collegandosi a questo link ed avvalendosi del relativo servizio, potrà personalizzare le sue scelte: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte. Un altro link utile per la gestione dei cookie: www.aboutcookies.org. Qui di seguito il link alla Privacy policy 2018.

Istruzioni per la disiabilitazione dei cookie del browser
Se preferisce può disabilitare i cookie direttamente dal browser, tuttavia, alcune parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

Ginnastica Posturale

 

I ritmi frenetici della nostra società tendono ad allontanarci dai ritmi naturali della vita. È dunque importante per la nostra salute psicofisica recuperare, ogni giorno, ciò che contraddistingue ognuno di noi. Se per un attimo ci concediamo una pausa ed "ascoltiamo" il nostro respiro o i nostri piedi mentre camminano, ci rendiamo immediatamente conto dei segnali che il corpo continuamente ci invia, per farci sentire bene in modo naturale. Fra le numerose attività che garantiscono un ottimo grado di benessere e che ci consentono di scaricare le tensioni accumulate, la Ginnastica Posturale (GP) è sicuramente un metodo privilegiato e alla portata di tutti. Questo metodo naturale permette di mantenerci sani e in forma grazie a movimenti lenti, graduali che non abbiano un forte impatto per i muscoli, i legamenti, le articolazioni e, aspetto non trascurabile, nel rispetto delle esigenze e dei ritmi soggettivi. La GP è considerata "naturale" perché integra il lavoro del corpo con l'ascolto delle sensazioni trasmesse, privilegiando movimenti lenti e fluidi, basati sulla percezione e sull'allungamento muscolare. Più di tutte le altre parti del corpo, particolare attenzione viene posta alla schiena ed ai muscoli posturali. La GP rappresenta un'esperienza motoria completa, adatta a qualunque età o problema, a chiunque ricerchi armonia, equilibrio, benessere o che voglia sperimentare a muoversi in modo piacevole e diverso.

Consigliamo di partecipare al corso di la Ginnastica Posturale a:

- chi si trova in uno stato carenziale di movimento o di totale inattività (ipocinesi) a causa di traumi o lavori sedentari;
- chi si trova in uno stato di squilibrio posturale (cifosi o scoliosi) a causa di lavori effettuati in posizioni logoranti;
- chi sente il proprio corpo inadeguato a causa di malattie debilitanti o obesità; 
- donne che si trovano nello stato di gravidanza o post-parto;
- donne in menopausa, poiché il calo degli estrogeni predispone il corpo a lesioni ossee;

Gli insegnanti del Budoshin Dojo vi consigliano di sperimentare una lezione di Ginnastica Posturale e vi ricordano che la prima lezione è sempre gratuita.

 

 

Ginnastica Posturale

 

OBIETTIVI DELLA GINNASTICA POSTURALE

La Ginnastica Posturale è un programma di allenamento che ha lo scopo di riportare l'individuo verso l'allineamento ideale del proprio corpo, dispensando benefici fisici. 
Possiamo definire la postura come l'allineamento ideale che deve essere mantenuto sia in posizioni statiche che dinamiche. Una postura scorretta è una delle cause che incidono maggiormente sul mal di schiena, specialmente nella zona lombare. Una postura è corretta quando le ampiezze fisiologiche delle curve (cifosi e lordosi) della colonna vertebrale e l'insieme delle articolazioni vertebrali sono sostenute da un sistema legamentoso efficiente e mantenute attive da una muscolatura profonda tonica ed elastica; i dischi intervertebrali saranno così in grado di svolgere con successo la loro funzione di ammortizzazione dei carichi.
L'alterazione della corretta postura agisce sul sistema muscolo-scheletrico, che è formato dall'insieme dei muscoli e delle ossa che compongono il corpo umano. Le ossa forniscono il supporto strutturale al corpo e sono collegate tra loro dalle articolazioni. Queste sono costituite dall'unione di due capi ossei collegati tra loro dai legamenti e si muovono grazie alla capacità dei muscoli di allungarsi ed accorciarsi. Il corpo perde il suo allineamento quando alcuni muscoli diventano troppo forti, accorciandosi, mentre altri diventano troppo deboli, allungandosi. Questa condizione di squilibrio è l'anticamera di una serie di problemi che sfocia nell'incapacità di un'articolazione di mantenersi nella sua sede anatomica ideale. 
Segnali e primi sintomi di questa situazione sono la rigidità articolare e la mancanza di elasticità e di forza muscolare. Le cause sono dovute allo stress, all'accumulo delle tensioni quotidiane o a posizioni scorrette assunte durante l'attività lavorativa che, da sempre, generano l'80% dei disturbi che affliggono l'umanità (mal di schiena, mal di testa, gonfiori, cattiva circolazione ecc.). Inoltre, questo complesso sistema muscolo-scheletrico fornisce protezione agli organi interni del corpo.
Il processo di riequilibrio della postura passerà dunque attraverso azioni mirate a ridare funzionalità all'articolazione e atte a recuperare l'elasticità e la forza muscolare dei muscoli che si sono adattati. 
In sintesi, l'obiettivo dell'allenamento dei muscoli posturali consiste nel fornire i seguenti risultati:

- miglioramento dell'elasticità muscolare;
- mantenimento della mobilità articolare;
- ripristino dell'equilibrio posturale;
- detensionamento della muscolatura cervicale;
- detensionamento della muscolatura lombare;
- sollievo dai dolori muscolari ed articolari;
- riequilibrio del cingolo scapolo omerale (spalle) e del cingolo pelvico (bacino);
- riequilibrio delle curve fisiologiche della colonna vertebrale;
- ristabilimento della funzione diaframmatica (corretto uso della respirazione);
- diminuzione delle tensioni muscolari;
- miglioramento della percezione corporea; 
- eliminazione della tensione emotiva.

Questi risultati possono essere ottenuti mediante:

- esercizi di allungamento muscolare settoriale;
- esercizi di allungamento globale;
- esercizi di ginnastica correttiva.
- esercizi Mezières;
- esercizi Pilates.

 

 Ginnastica Posturale

 

I PRINCIPI DELLA GINNASTICA POSTURALE

 

La Ginnastica Posturale (GP) si pone in un rapporto armonico e non di urto con l'ambiente naturale. È un lavoro cosciente su se stessi dove non si compiono eccessivi sforzi e si privilegia un lavoro fondato sulla sensazione e sulla distensione. Il metodo della GP esplora sottilmente il sistema muscolare, stimolando anche i muscoli che normalmente non vengono mai sollecitati. Si tratta di prendere coscienza del proprio corpo, per ripristinare l'equilibrio tra le varie strutture che formano il nostro corpo. È una riconciliazione del corpo con le proprie leggi. È una tecnica multiforme che si serve degli apporti di numerose discipline come lo Yoga, lo Stretching, la Ginnastica tradizionale, la Danza, il metodo Mezières, la Ginnastica posturale ecc. I principi fondamentali che compongono la GD sono i seguenti.

1) Prendere coscienza del movimento La prima regola della GP consiste nell'eseguire il movimento con coscienza ed attenzione, non ripeterlo meccanicamente, per riuscire a correggere le proprie imperfezioni e modificare le posture sbagliate.

2) Lavorare nella distensione e nella sensazione Rispetto la ginnastica tradizionale, dove si pone l'accento sull'aumento della massa muscolare, la GP sottolinea gli esercizi di distensione. Non quantità, ma qualità degli esercizi. 

3) Il corpo è un tutto unico Nel corpo umano, ogni gesto comporta una interdipendenza con altri movimenti. La GP ci insegna come viene provocata una reazione a catena nell'organismo umano.

4) Accordare priorità alla schiena La schiena, secondo i cinesi, è il "pilastro terrestre": tutto poggia su quest'asse ammortizzatore dei colpi, albero vitale del movimento. Per proteggere la colonna vertebrale, la GP insegna come rilassare i muscoli superficiali, rafforzando i muscoli profondi che la aiutano a sorreggersi.

5) Adottare un ritmo proprio di lavoro, evitando gli eccessi Gli esercizi di GP devono essere eseguiti senza alcuna forzatura, sia che abbiano lo scopo di tonificare che di allungare le membra. Il centro dell'attività è la persona: è suo compito trovare il proprio ritmo e la giusta dose di lavoro.

6) Rilassare i muscoli posteriori I muscoli superficiali del dorso sono troppo spesso rigidi, troppo potenti rispetto quelli ventrali. Per controbilanciare questo problema, la GD tonifica i muscoli anteriori (pettorali, addominali ecc.), diminuendo il carico tonico dei muscoli posteriori superficiali e cercando di allungarli. Questo allungamento dei muscoli posteriori superficiali comporta una ristrutturazione della muscolatura paravertebrale profonda ed una migliorata consapevolezza del lavoro svolto dalle diverse articolazioni e dall'interdipendenza della tensione sulle singole membra.

I sei concetti descritti costituiscono il principale obiettivo della GP: il secondo obiettivo consiste nell'adattarli in relazione al grado di salute e di età (maturazione corporea). In ogni modo, gli esercizi della GP sono sempre praticabili senza pericolo da chiunque ricerchi l'armonia, il benessere e, comunque, chi desidera provare a muoversi in modo piacevole e diverso.

 

 

SEGUICI SU
Facebook

ATKO Pagina Facebook

Pagina Ufficiale
ATKO - Honbu Dojo

 

ORARIO LEZIONI
Orario lezioni 2020
Joomla templates by Joomlashine - Powered by MKW